Louison Bobet, il ciclista gentiluomo.

Campione iridato nel 1954 e tre volte vincitore del Tour dal ‘53 al ‘55, il ciclista francese fu lo scopritore della speciale terapia benefica del mare oggi diffusa in tutto il mondo.

La magia del mare e Louison Bobet. I benefici della salsedine e un campione di ciclismo. Una simbiosi inusuale, ma non impossibile, di cui a buon ragione si festeggia quest’anno il Cinquantenario. Un’intuizione che ha partorito un impero: centinaia di centri di talassoterapia ormai affermati e autorevoli nel mondo.
L’UOMO — Forse all’origine di tutto ci sono le radici: la Bretagna, terra di mare forte e prepotente. Era di là Louison Bobet, figlio di un fornaio, un fisico potente ma non troppo per contrastare avversari del calibro di Coppi e Bartali. Il suo valore aggiunto? Un’intelligenza speciale che lo porta a vincere tre Tour de France consecutivi (1953-54-55) inframmezzati da un titolo mondiale (1954) grazie a un’attenzione inusuale alla preparazione atletica e alla dietologia idrica in corsa. Una novità a quei tempi.
But-Club_special1953_Bobet
Louison Bobet con la Maglia Francia De Marchi in vendita da oltre+ life store.